I sistemi di alimentazione centralizzati per illuminazione d’emergenza serie LPS sono stati progettati e costruiti in conformità con la normativa EN 50171 di tipo senza interruzione. Si tratta di sistemi di alimentazione centralizzati a bassa potenza con tensione di uscita 24 V cc per impianto a muratura.

Equipos LPS

Potenza massima in uscita 300 W (fino a 3 ore di autonomia).

Fattore di potenza 0,98 a pieno carico.

Circuito in uscita 4 A con doppio terminale, configurazione permanente / non permanente e protezione attiva contro i cortocircuiti senza bisogno di fusibile.

Possibilità di impianto di apparecchi Daisalux con dimming.

Possibilità di impianto di un sistema DBR sugli apparecchi di illuminazione di tipo ELC

Batterie al piombo a tenuta stagna con valvola regolata (VRLA).

Procedimento di carica rapida delle batterie.

Ingressi e uscite della tensione di alimentazione sulla parte superiore.

Panello di controllo con display grafico e tastiera per la configurazione e il monitoraggio del sistema.

Porta mini-USB frontale per connessione al PC.

Connessione Ethernet con PC (accessorio LPSLan) per Sistema DaisaTest o server web.

Integrazione con Sistema DaisaTest o Modbus per la gestione della manutenzione (EN-50172).

Ingressi:

4 ingressi digitali (connessione dei rilevatori).

1 ingresso analogico (1-10 V) per la regolazione dell’apparecchio Daisalux.

1 ingresso per telecomando Daisalux.

Allarmi:

4 contatto pulito per anomalie, allarmi e stato del sistema (EN-50171).

Morsettiera di connessione
Schema interno di funzionamento

bornero

Tensione di alimentazione

Telecomando

Ingressi ausiliari

Uscite

Contatti puliti

Regolazione orientamento 0 - 10 V



Ogni circuito in uscita dai sistemi CB viene confi gurato come “Permanente / Non Permanente” assegnando questo tipo di funzionamento a tutti gli apparecchi di illuminazione senza comunicazione (no ELC) connessi al circuito stesso.

Nel caso in cui si abbiano a disposizione sistemi e apparecchi di illuminazione con comunicazione (ELC), il funzionamento “Permanente / Non Permanente” viene confi gurato singolarmente su ciascun apparecchio illuminante ed è indipendente dalla confi gurazione del circuito.

L’applicazione DaisaTest è in grado di monitorare e controllare un numero indefi nito di sistemi. Non è necessario alcun accessorio di comunicazione.

LPS24-26 LPS24-65
Ingressi
Tensione di alimentazione 230V
50/60 Hz
110-127V
50/60 Hz
230V
50/60 Hz
110-127V
50/60 Hz
Sezione massima del cavo di ingresso 2,5mm2
Protezione di ingresso Fusibile 6,3 AT
Analogica (regolazione orientamento Daisalux) 1 (0-10V c.c.)
Ingressi ausiliari 4
Telecomando 1
Uscite
Tensione di uscita 24V c.c. (21,6V – 30V)
Sezione massima del cavo di uscita 2,5mm2
Potenza massima in uscita
Autonomia 0,5 h 300 W 200 W 300 W 200 W
1 h 300 W 200 W 300 W 200 W
1,5 h 211 W 200 W 300 W 200 W
2 h 170 W 170 W 300 W 200 W
3 124 W 124 W 300 W 200 W
6 69 W 69 W 172 W 172 W
8 55 W 55 W 136 W 136 W
N. di circuiti in uscita 6 6
Protezione
Sovracorrente 4,1 A
Sovratensione 34V
Cortocircuito 12-24 A Corrente costante fino a protezione termica Reset automatico (Rilevamento > 20 sec.)
Sovratemperatura 80ºC Reset automatico (Rilevamento > 20 sec.)
Contatti puliti 4 (3 fissi come da EN 50171)
Interazione e connettività
USB Connessione sulla parte frontale del sistema
Ethernet o Wifi Opzionale, con accessorio per LPSLan
Display Grafico da 160x104 punti con tastiera sulla parte frontale del sistema
Generali
Classe di protezione Classe I
Grado di protezione IP20
Temperatura ambiente operativa Compresa tra 0ºC e 25ºC
Livello di rumore > 40 dB
Peso 27 Kg 56 Kg
Battery 24V / 26Ah Piombo VRLA 24V / 65Ah Piombo VRLA
Software
WinCBS
Soft-Daisatest Opzionale con sistema di illuminazione centralizzata e apparecchi di illuminazione ELC

Stato generale del sistema, batteria, raddrizzatore e allarmi per anomalie

Confi gurazione degli ingressi, allarmi in uscita, autonomia e server web.

Confi gurazione dei test funzionali, autonomia e capacità della batteria.

lps

lps

lps

lps

lps

lps

Monitoraggio e confi gurazione dei circuiti e degli apparecchi di illuminazione comunicanti ELC.

Esecuzione delle azioni e delle scene

Informazioni generali del sistema

L’unità di supervisione controlla gli aspetti più critici in materia di sicurezza (EN-50171) per quanto riguarda i sistemi LPS, come lo stato del raddrizzatore per la carica delle batterie, lo stato generale del sistema, lo stato dei circuiti in uscita, esegue il test funzionale, di autonomia e capacità delle batterie. Controlla la tensione e la corrente di carica delle batterie, nonché la relativa temperatura.

Un pannello di controllo con display LCD grafico consente di tenere monitorati i dati e di eseguire interventi di configurazione quali:

Definizione dell’autonomia del sistema.
Configurazione dei circuiti in modalità permanente / non permanente.
Configurazione della periodicità dei test: giorno della settimana, orario del test, modalità automatica / manuale.
Configurazione degli ingressi.
• Configurazione dei circuiti in uscite.
Visualizzazione delle scene programmate con winCBS o server web.
Divisione in zone degli apparecchi di illuminazione comunicanti (ELC).
Configurazione del funzionamento degli apparecchi di lluminazione di tipo ELC (Permanenti / Non permanenti).
Visualizzazione dello stato degli apparecchi di illuminazione di tipo ELC.
Memoria interna con registro di configurazione del sistema, risultato dei test e stato degli apparecchi di illuminazione di tipo ELC.

Modulo di comunicazione LPSLan.
Modulo di comunicazione con connessione tramite Ethernet con server web integrato. Consente di monitorare il sistema e gli apparecchi di illuminazione di tipo ELC.

Rilevatore remoto DR-3.
Rilevatore delle anomalie di rete per sistemi di alimentazione centralizzati serie LPS.
stato della rete (3 fasi e neutro) e lo segnala facendo lampeggiare un LED frontale (spento in caso di interruzione dell’alimentazione di rete).
Ha due contatti (NO, NC) che si connettono con gli ingressi ausiliari dell’LPS e in caso di anomalia della rete consente di confi gurare l’ordine di accensione dei circuiti in uscita.